La presente informativa è resa, anche ai sensi dell’art. 13 del D. Lgs. 196/2003 “Codice in materia di protezione dei dati personali” (“Codice Privacy”) 
e degli artt. 13 e 14 del Regolamento (UE) 2016/679 (“GDPR”), a coloro che si collegano alla presente edizione online del giornale Tribuna Economica di proprietà di AFC Editore Soc. Coop. 

Leggi di più

CCIR

I TWEET

#StatiUniti, nuovo record per il mercato dell’#aeronautica commerciale https://t.co/GWFMGB2xj2
The #UnitedKingdom is free to revoke unilaterally the notification of its intention to withdraw from the EU https://t.co/V6ar39syyP

È stata inaugurata in Egitto un'iniziativa per la promozione dei prodotti a indicazione geografica che rientra nel Programma comune dell'Unione europea per lo sviluppo rurale. Finanziata dall'Ue con uno stanziamento di 1,2 milioni di euro, l'iniziativa verrà attuata dall'Agenzia italiana per la cooperazione allo sviluppo (Aics).

L'applicazione dell'indicazione geografica farà aumentare il valore dei prodotti egiziani, secondo quanto affermato da Ismail el Faramawi, agronomo presso l'Aics, durante la cerimonia di avvio del progetto. El Faramawi ha aggiunto che l'Italia ha investimenti per 56 milioni di euroin progetti nel settore agricolo dell'Egitto. Tra i 13 e 14 milioni di euro sono stati stanziati per iniziative in corso, tra cui la meccanizzazione dell'agricoltura cui sono stati destinati 10 milioni di euro, ha proseguito l'esperto dell'Aics. Tra i 7 e gli 8 milioni di euro sono stati investiti nell'industria della pesca di Port Said e Alessandria.  ((Agenzia Nova - ICE IL CAIRO)

 

 

 

EN IT