CCIR

I TWEET

La Corte dei conti europea ha pubblicato in data odierna un documento esplicativo sull’Autorità europea delle assicurazioni e delle pensioni aziendali e professionali (EIOPA) e sul contributo da questa fornito alla vigilanza e alla stabilità finanziaria del settore assicurativo nell’UE. I documenti esplicativi fanno seguito all’annuncio degli

audit e forniscono informazioni su compiti di audit in corso. Costituiscono una fonte di informazione per tutti coloro che sono interessati alla politica e/o ai programmi oggetto degli audit della Corte.

Il documento fornisce una descrizione sintetica del mercato assicurativo in Europa e del quadro normativo che lo disciplina. Contiene inoltre sezioni sull’organizzazione e sul contesto in cui opera l’EIOPA, sulle risorse ad essa assegnate e sul suo ambito di intervento.

Il settore delle assicurazioni costituisce una parte significativa del settore finanziario dell’UE: gestisce infatti attività che, secondo l’EIOPA, sono valutate a circa due terzi del PIL annuale dell’UE. Questo settore contribuisce alla crescita economica e alla stabilità finanziaria, attraverso l’assunzione di rischi e la mobilitazione del risparmio. Se le imprese di assicurazione non svolgessero tale ruolo, il funzionamento del settore finanziario potrebbe essere potenzialmente compromesso e si produrrebbero effetti negativi sull’economia reale e sul benessere dei consumatori.

“Il presente audit mira ad esaminare il contributo fornito dall’EIOPA ad una cultura comune in materia di vigilanza ed alla promozione della convergenza della vigilanza nell’UE. Una vigilanza efficace è fondamentale se vogliamo tutelare meglio gli interessi dei consumatori di servizi finanziari e garantire parità di condizioni per le compagnie di assicurazione nei diversi Stati membri,” ha affermato Rimantas Šadžius, il Membro della Corte dei conti europea responsabile dell’audit.

 

L’audit includerà una analisi, condotta da esperti, nel settore delle prove di stress, indagini presso le autorità nazionali e le compagnie di assicurazioni, nonché visite presso le associazioni di assicuratori ed altre parti interessate. La pubblicazione della relazione di audit è prevista entro la fine del 2018.

EN IT